DanieleSono giornalista dal 1985, professionista dal 2001. Curioso, professionalmente onnivoro. Mi piace leggere, passeggiare, guardare e fare sport. Il “sociale” ha sempre fatto parte del mio bagaglio umano, dal 2001 è diventato stabilmente un’area professionale. Mi piace pensare che “l’essenziale è invisibile agli occhi”. Una filosofia di vita e… una discreta consolazione! Per anni ho oscillato tra eccessiva autostima e bisogno di conferme. Crescendo e condividendo la vita con l’altro sesso, ho rinunciato ad entrambe... Di indole tendenzialmente mite, vivo di passioni. E come tutti i miti passionali rischio di esercitarmi talvolta in esplosioni di simbolica (e sclerotica) aggressività. Mi soccorrono (e mi narcotizzano) l’ironia, il sarcasmo, la boutade. Sempre politicamente poco corretti. Perché una cosa proprio non mi riesce nella vita: essere accondiscendente, seguire la corrente, accontentarmi della lettura più semplice. Insomma, sono un gran rompiscatole! E-mail: daiac@redattoresociale.it Twitter: @Daiac66