Ma i terroristi si arrabbiano di più se vengono combattuti o se vengono ignorati? E’ meglio affrontarli con le armi sofisticate della pace o con quelle costose e rumorose degli eserciti? La noncuranza occidentale fortifica le menti deviate delle giovani generazioni malintenzionate – catturate dalle imprese dei jihadisti – oppure è più nociva una reazione dura e indifferenziata, che indirettamente fortifica i piani di contrasto all’”impero del male”? L’atteggiamento dell’Europa somiglia molto a quello di Michele, il protagonista di “Ecce Bombo” di Nanni Moretti. Che nel film afferma: “Che dici vengo? Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così, vicino a una finestra, di profilo, in controluce…”. Stavolta potrebbe essere “Ecce bomba”! Una riedizione… L’Isis ci bombarda con l’esplosivo, noi ci bombardiamo di domande. E di dubbi, di incertezze, di paure. Tremebondi, approcciamo chi ...